Clicca per altri prodotti.
Non è stato trovato nessun prodotto.
Clicca per altri prodotti.
Non è stato trovato nessun prodotto.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

Accetto
close
Cerca nel blog
Articoli recenti

Come scegliere un gioco da tavolo?

Pubblicato1 Mese fa Di
Preferiti0

Probabilmente se sei finito a leggere questo articolo è perché ti stai affacciando per la prima volta in questo fantastico mondo, ma, come è normale che sia, non sai dove mettere le mani per la vasta scelta di giochi da tavolo presenti sul mercato. Quindi, come fare? Resta con me e ti aiuterò a capire per quale motivo un gioco potrebbe essere più adatto a te piuttosto che un altro.

German, American o un mix?

Sicuramente avrai sentito parlare di giochi da tavolo german o american e, probabilmente, ti starai chiedendo la differenza tra i due. Se volessi approfondire nel dettaglio l’argomento, ti rimando ai due articoli che potrai trovare sul nostro blog. Altrimenti resta qui con me e cerchiamo di fare un po' di chiarezza dandoti una piccola infarinatura. Quindi, la domanda che ti dovresti fare è: mi piacciono i giochi dove posso calcolare ogni minima cosa, dove la strategia fa da padrona, oppure sono un tipo a cui piace tirare tantissimi dadi, esplorare Dungeon o semplicemente andare all’avventura? Ecco! Se la risposta è la strategia, sei un tipo da german! Infatti, in questi giochi nulla è lasciato al caso! Dovrai pianificare ogni minima mossa, perché, a volte, anche il minimo errore ti potrà costare la partita. Ovviamente non tutti i giochi di questo tipo sono così “duri”, ma… hai capito l’andazzo. Quindi ti consiglierei di dare un’occhiata a giochi come Schyte, Brass o Terra Mystica. Al contrario, se ti piace di più l’avventura, sei un tipo da american, dove testo, trama e fortuna passano in primo piano, soprattutto per l’uso sconsiderato dei dadi! Perché si sa, con un brutto lancio, bisogna solo sperare che non si ha davanti un qualche strano demone feroce pronto a divorarti! Queste caratteristiche le potrai trovare in giochi come Arkham Horror – Terza Edizione, Le Case Della Follia – Seconda Edizione o Blood Rage. Per quanto riguarda il mix delle due categorie, beh, diciamo che sono i giochi che cercano di integrare i punti di forza delle due fazioni, quali, per esempio, Above and Below o I Ragià del Gange.

Tematica

Un’alta caratteristica fondamentale di un gioco da tavolo è l’ambientazione o la tematica del gioco. Ti dovrai chiedere: che tipi di contesto preferisco? Ti piacerebbe diventare un astronauta alla conquista dello spazio, oppure preferiresti interpretare un prode guerriero in un’ambientazione totalmente fantasy? Nel primo caso dai un’occhiata ad uno dei miei giochi preferiti Terraforming Mars, nel secondo, cerca Mage Knight. O magari sei più un tipo da antiche civiltà! Quanto sarebbe bello dover costruire un’antica piramide o esplorare la giungla alla ricerca di civiltà perdute come in El Dorado! Inoltre, penso che avrai sentito parlare anche di “giochi astratti”, magari senza capirne il significato. Diciamo che i giochi astratti sono quei titoli ludici che prediligono le meccaniche al tema. Questo, ovviamente, non vuol dire che siano dei brutti giochi! Anzi, uno di quelli che apprezzo di più è Azul, dove le meccaniche sono davvero particolari a discapito dell’ambientazione. Mi è d’obbligo citare i giochi di guerra, dove il tema principale è conquistare il mondo, dandosi battaglia con tantissime miniature, facendo alleanze e tramando loschi tradimenti come in Rising Sun. E infine, come potrebbero mancare all’appello i giochi di sopravvivenza, dove l’unica cosa che conta è arrivare a fine giornata, combattendo contro zombie, oppure affrontare imprevisti o scacciare via banditi e razziatori come in This War Of Mine!

Meccaniche

Prendo la palla al volo e ne approfitto per trattare anche questo aspetto molto particolare, le meccaniche di gioco! Questa categoria fa parte delle fondamenta di un gioco da tavolo, una caratteristica che ti potrebbe far apprezzare o odiare un determinato titolo ludico! Infatti, per quel che mi riguarda, sono il punto fondamentale su cui basarsi quando si vuole fare un acquisto. Per farti un esempio, Sulle Tracce di Marco Polo è un gioco che si basa sul piazzamento lavoratori, tiri di dadi e, soprattutto, sul muovere il proprio meeple su una mappa di gioco. Queste che ti ho appena nominato, sono solo alcune delle molteplici meccaniche che un gioco può avere. Io mi soffermerò a spiegarti velocemente di cosa si tratta, ma troverai alcune guide dettagliate sul nostro blog. Partiamo dal piazzamento lavoratori, in cosa consiste? Semplice! In questi giochi, saranno presenti determinate azioni da compiere e, per poterle svolgere, dovrai mettere uno dei tuoi “lavoratori” sopra la casella dell’azione scelta; di conseguenza perderai momentaneamente un meeple a tua disposizione che, solitamente, tornerà a far parte delle tue fila soltanto a fine turno. Come puoi ben capire, durante tutta la partita avrai solo un numero limitato di azioni che dovrai riuscire a sfruttare al meglio delle tue possibilità. Un bellissimo gioco, anche molto particolare per via delle ruote al suo interno, che sfrutta questa meccanica è Tzolk’in: Il Calendario Maya. Per quanto riguarda il movimento sulla mappa di gioco e per i dadi, penso che non ci sia bisogno di spiegarne il significato. Stessa cosa vale per i giochi di carte, anche se qui, troviamo un’ulteriore divisione, dal semplice “pescare carte” ai famosi “deck building”, meccanica usata in maniera eccelsa da Dominion. Un’altra particolare caratteristica è la cosiddetta “Area Majority”, detta in parole povere, chi ha più influenza su una certa area di gioco, ne detiene il controllo. Questa viene ampiamente sfruttata nei giochi di guerra. Se non ti dovesse piacere la competizione, ti vorrei consigliare i giochi cooperativi dove, appunto, sarai tu, insieme ad altri tuoi amici, a cercare di battere il gioco vivendo un’avventura unica nel suo genere. Queste, ovviamente, sono solo alcune delle svariate meccaniche di gioco esistenti, ma, almeno per me, sono quelle principali su cui basare la scelta di un gioco.

Tempo e numero di giocatori e complessità!

Sembra banale ma non lo è! Un aspetto molto importante è: quanto tempo ho a disposizione da dedicare ad un gioco? Quindi dai sempre un occhio alla durata indicativa riportata sulla scatola prima di fare un acquisto, perché non è mai bello dover interrompere una partita per mancanza di tempo. Inoltre, considera sempre con quanti amici giocherai e, soprattutto, cerca di andare incontro anche ai loro gusti. Perché se tutti i tuoi amici resteranno contenti della serata, saranno loro a proporre di giocare o, magari, a chiederti consiglio su che gioco acquistare! Infine, tieni presente la complessità che un gioco può avere. Cerca di iniziare con qualcosa di non troppo difficile sia per quanto riguarda il regolamento, sia per quanto riguarda le meccaniche di gioco. Ricorda che facile, molto spesso, non vuol dire brutto o banale, anzi, molte volte ti farà apprezzare un gioco nella sua interezza.

Detto ciò, ti invito a farti un giro sul nostro sito alla ricerca del gioco più adatto a te e alla tua compagnia, ma soprattutto auguro buon divertimento a tutti!

Lascia un commento
Lascia un commento

Menu

Impostazioni

Crea un account gratuito per salvare prodotti preferiti.

Accedi

Crea un account gratuito per aggiungere alla Lista dei desideri.

Accedi